L’impatto del Covid-19 e delle misure di contenimento del contagio rischiano di rallentare il processo di innovazione tecnologica e digitale tanto necessario al nostro Paese. Il mondo industriale sta vivendo un momento di forte trasformazione e l’Italia, che è la seconda manifattura in Europa e il cui settore manifatturiero incide fortemente sul Pil nazionale, non può permettersi di restare indietro.

La riapertura deI settore manifatturiero e tessile, costruzioni e commercio all’ingrosso sarà accompagnata dall’obbligo dell’attuazione di nuove misure di sicurezza (turni scaglionati per entrata e uscita, postazioni di lavoro distanziate, misurazione della temperatura all’ingresso).

Tra gli obiettivi del 2020 (previsti prima dell’emergenza sanitaria), ci sarebbe anche l’implementazione di 12 Lighthouse Plant, impianti produttivi completamente basati su tecnologie 4.0, con l’obiettivo di diventare un riferimento a livello nazionale e internazionale della fattibilità dei nuovi percorsi di sviluppo tecnologico aziendale. I quattro lighthouse di prima generazione sono partiti e l’obbiettivo é arrivare a 12, attivando iniziative di open innovation.

Dal 18 maggio ci sarà un’ulteriore apertura del mercato, il che da inizio al percorso di ripresa di tutte le attività. Obbiettivo comune quello di creare un network sempre più forte, in cui ogni area riesca a riprendere attivamente il proprio lavoro seguendo il percorso di digitalizzazione previsto. Noi di Business Plane Logistics sosteniamo attivamente la ripresa rimanendo disponibili 24/7 per aiutare i nostri clienti ad arrivare dal punto A al punto B semplicemente, velocemente ed in modo sicuro. Qualsiasi sia la necessità, siamo in grado di trovare soluzioni di trasporto personalizzate.

“Your emergency, is our urgency!”. (www.bpl.aero)