Il commercio globale subirà un calo del 18,5% nel secondo semestre 2020.
Non è di certo una sorpresa, ma una conferma. Il commercio internazionale segnerà un calo nel secondo trimestre e la colpa, ancora una volta, è della pandemia e delle conseguenze. Lo ha annunciato questo martedì Roberto Azevedo, direttore generale dell’Organizzazione mondiale del commercio (OMC).
A pesare le misure restrittive imposte per contenere la diffusione del virus, in particolare il lockdown. “Sappiamo tutti che la pandemia di COVID-19 sta scuotendo l’economia mondiale e di conseguenza il commercio”, dice. “Questa settimana, gli economisti dell’OMC hanno pubblicato le proiezioni iniziali. Le loro stime indicano un calo del 18,5% nel secondo trimestre del 2020, rispetto all’anno scorso. Un calo storicamente grande. Sarà un record”. I dati sono in linea con le stime, che prevedono un crollo degli scambi fra il 13 e il 32%. Un calo senza precedenti. Tutto ora dipende dai prossimi mesi e da come evolverà la crisi sanitaria globale. BPL non si è mai fermata e non lo farà nemmeno nel mese di agosto per supportare tutte le aziende in cui vi è necessità di traporti urgenti.
In caso di emergenza, Bpl è la soluzione ad hoc per trasportare dal piccolo box al grande pallet dal punto A al punto B.
Nonostante le previsioni date dalle conseguenze della pandemia mondiale, cerchiamo di operare e cooperare con aziende di ogni settore per consentirgli di essere attivi regolarmente e non subire blocchi o variazioni del proprio business.
Con il supporto del nostro team trasformiamo la tua emergenza in una soluzione simple, fast and safe! (www.bpl.aero)